giovedì 3 aprile 2014

COSMOPROF 2014- Come sopravvivere!

LA TANTO ATTESA GUIDA SU COME SOPRAVVIVERE A QUESTA BELLISSIMA FIERA! 




 Locandina cosmoprof 2014


Cos’è il Cosmoprof?

Il Cosmoprof è la principale fiera italiana dedicata all’estetica ed alla cosmesi: improntata all’incontro tra aziende e professionisti del settore, resta tuttavia aperta alla visita da parte di semplici appassionati. E’ caratterizzata dalla vocazione internazionale e dall’elevatissimo numero di espositori.


Tragitto stazione-Fiera: come?

Avete deciso di raggiungere il capoluogo emiliano in treno ed ora vi trovate nella stazione di Bologna Centrale. Come raggiungere, da qui, il polo fieristico? Avete tre possibilità:
AUTOBUS – Uscite dalla stazione dirigetevi immediatamente alla vostra destra, dove troverete – proprio davanti alla pensilina dei taxi- l’ufficio dei trasporti pubblici bolognesi: lì potrete acquistare i biglietti del bus. A questo punto attraversate la strada: l’autobus che dovrete prendere, il numero 35, ferma lì (clicca qui per vedere l’ubicazione esatta e la posizione rispetto alla stazione). Troverete ad aspettarvi alcuni addetti, che obliteranno il vostro biglietto prima della salita. Aspettatevi molta, molta, molta calca.
TAXI – Uscite dalla stazione guardate alla vostra destra (grazie a Google street view, che mostra esattamente cosa si vede): il parcheggio dei taxi si trova lì. La coda potrebbe essere molto lunga, tenetene conto.
A PIEDI – Ivana de “Il blog di Ivana” conferma di aver optato per questa soluzione l’anno scorso e di aver impiegato tra i 20 ed i 30 minuti. E’ un piano B da tenere in considerazione soprattutto per il ritorno, nel caso in cui le code per i mezzi pubblici dovessero essere tanto lunghe da comportare il rischio di perdere il treno.

Conviene comprare i biglietti in anticipo?

I biglietti per accedere alla fiera hanno un costo considerevole: 42 euro per un giorno, 52 per due giorni e 62 euro per l’abbonamento comprensivo dei quattro giorni di fiera.
Per risparmiare è consigliabile acquistare il biglietto on-line, così da ottenere una riduzione di 17 euro sul costo intero, pagando 25 euro per il giornaliero, 35 per i due giorni e 46 per l’abbonamento.
L’acquisto on line vi consentirà anche un accesso più rapido una volta giunte sul luogo, evitandovi i lunghi tempi di attesa al botteghino.
La procedura d’acquisto, tuttavia, non è così immediata ed alcuni dati sono impossibili da fornire se non siete addetti del settore. Occorre quindi un po’ d’ingegno e l’aiuto delle tante ragazze che hanno sperimentato il servizio prima di voi: SierraMikeChannel ha girato un video in cui spiega nel dettaglio come compilare i campi richiesti, mentre Chiara GoldenVi0let ha realizzato un’utile mini-guida in formato testo. Seguendo le loro istruzioni tutto risulterà semplicissimo!
Completato l’acquisto dovrete stampare il biglietto badando a non rovinare il codice a barre: l’ingresso alla fiera avverrà in fatti in modo del tutto automatizzato grazie all’installazione di tornelli muniti di lettore ottico.

E’ meglio se mi vesto bene? In fondo è una fiera dell’estetica…

Centonovantaquattromila metri quadrati di spazio espositivo e duemilatrecento espositori rendonoimpossibile sopravvivere al Cosmoprof senza abbigliamento comodo e scarpe sportive: a meno che non dobbiate presenziare in qualche stand non c’è alcun motivo per indossare un tacco 15 (ed anche in quel caso portatevi un paio di scarpe di ricambio). Se volete colpire l’attenzione puntate piuttosto sul trucco o sulle acconciature. Ricordatevi, inoltre, che in fiera la temperatura tende ad essere più alta rispetto a quella esterna.

Devo portare con me un trolley?

La soluzione trolley presenta pregi e difetti: avere con sé una piccola valigia, come fosse un bagaglio a mano, vi consentirà infatti di riporre senza problemi logistici e posturali cataloghi molto pesanti, borse (alcune sono davvero molto belle), campioncini ed acquisti: a fine giornata la vostra schiena ringrazierà. Tuttavia muoversi trascinando un’appendice munita di ruote renderà meno agevole gli spostamenti lungo i corridoi, soprattutto nella giornata di domenica quando le presenze toccano il picco, e potrebbe rendere impossibile visitare alcuni stand a causa del sovraffollamento.

Devo portare molti contanti o posso pagare con bancomat o carte?

La maggior parte degli stand non è dotata di sistemi di pagamento elettronico, il che rende indispensabile portare con sé un congruo ammontare di contanti. All’interno della fiera è presente uno sportello bancomat, ma non vi consiglio di farvi troppo affidamento: visto l’altro numero di visitatori lo troverete vuoto per la gran parte del tempo.
Tra gli stand che accettano bancomat e carte di credito vi è quello de “La Truccheria”.


Nessun commento:

Posta un commento