giovedì 20 giugno 2013

Teoria 1 - Contouring & Highlighting

Contouring : utilizzo di giochi di ombre,create in modo particolare con terre e polveri scure,in modo da nascondere imperfezioni del viso o zone troppo marcate.

Highlighting : utilizzo di giochi di luce per mettere in evidenza particolari del viso.






L'effetto finale della combinazione tra Contouring e Highlighting:
Per i canoni della bellezza classica, il viso perfetto deve rispecchiare delle caratteristiche ben precise quali appunto:
  • disegna un ovale perfetto
  • la distanza tra gli occhi deve essere pari ad un ipotetico terzo occhio
  • il lato del naso deve essere allo stesso livello dell’angolo interno dell’occhio
  • la distanza tra l’attaccatura dei capelli e le sopracciglia deve essere uguale a quella che intercorre tra le sopracciglia e il naso e tra il naso e la fine del mento

 Per realizzare il contouring serve una terra rigorosamente mat di una o due tonanità più scure della nostra pelle, e va applicata così:
  • Dalle orecchie fino alla bocca, calcando di più sotto l’osso dello zigomo seguendo la sua forma. 
  • Ai lati della fronte, subito sotto l’attaccatura dei capelli, con un movimento dal centro della fronte fino alle tempie. 
  • Ai lati del naso e sotto la punta per assottigliarlo. 
  • Sotto al mento per rimpicciolirlo.
Mentre per l’highlighting occorre un bell’ illuminante opaco o shimmer, in crema o in polvere, in base ai vostri gusti, oppure potete usare una cipria molto chiara o un ombretto coloro panna o avorio. Le zone su cui va applicata sono:
  • Sopra gli zigomi arrivando fino all’inizio della tempia.
  • Lungo tutta la zona centrale del naso tranne la punta.
  • Sopra il labbro superiore (arco di cupido).
  • Appena sopra alla parte alta del mento.
  • Sotto tutta l’arcata sopracigliare in particolare sotto il punto più alto del sopracciglio e all’inizio dell’occhio come punto luce.
Qui di seguito tutti i trucchetti per utilizzare al meglio il contouring e le zone dove si possono avere risultati migliori:
Naso
Naso greco: scurire all’attaccatura
Naso aquilino:  schiarire l’attaccatura del naso partendo subito sopra la gobba.
Naso lungo:  scurire la punta nella parte inferiore, oppure truccare gli occhi sulla palpebra inferiore in modo più marcato. Il naso si noterà molto meno.
Naso con narici larghe: schiarire i lati delle narici.
Fronte
Fronte piccola: ideale un fondo chiaro sembrerà più ampia.
Fronte alta: si usa lo scuro all’attaccatura dei capelli.
Fronte stretta: si schiariscono le tempie.
Mento
Mento lungo: scurendo la rientranza sotto il mento inferiore, si accorcia.
Mento corto: schiarendo la rientranza sotto il mento inferiore si allunga.
La punta del mento: solo scurendola sembrerà più corta.

Nessun commento:

Posta un commento